mercoledì

Un pensiero felice

Peter pan diceva che per volare serve un pensiero felice.

In questa frase è racchiuso tutto il senso di Indifference, portare pensieri felici per far tornare a volare persone in difficoltà, anche se per qualche ora alla settimana.

Ore 20, puntuali al nostro ritrovo, ci dividiamo in due gruppi con l’intento di andare a trovare l’Ortolano, da qualche settimana infatti non abbiamo sue notizie. Appena arrivati, troviamo al suo posto un signore di 69 anni, che ci accoglie con un sorriso e una forte stretta di mano. È il “Circense“!

Per prima cosa cerchiamo di avere informazioni sull’Ortolano e sul perchè non sia più al solito posto. Il Circense ci spiega che da un giorno all’altro è andato via con tutte le sue cose e che “ne avrà per un po’”, ma sta bene. Siamo soliti non chiedere troppo, ma lasciar che siano loro a raccontare e sfogarsi se ne hanno voglia. Il signore al posto dell’Ortolano inizia a raccontarci la sua lunga storia di vita; all’età di 35 anni ha avuto un incidente in moto, scivolando da solo sul bagnato, che lo ha costretto a diversi interventi e, purtroppo, è rimasto invalido. Questo inconveniente gli ha fatto perdere il lavoro e piano piano ha terminato tutti i risparmi che gli permettevano di mantenersi. Sono ormai molti anni che vive in strada e dice di aver trovato un suo equilibrio che gli permette di essere felice. Proprio in quel momento ci ha ricordato un suo pensiero felice, gli anni in cui ha lavorato al Circo. Ci racconta, con gli occhi lucidi, della sensazione meravigliosa di rispetto e stima che c’è tra tutti i componenti del Circo, del forte senso di famiglia che provava vivendo con loro e della libertà, libertà di sentirsi sempre vivo. Lo salutiamo dopo tante chiacchiere con la promessa di tornare da lui ogni mercoledì a salutarlo.

Siamo di nuovo assieme a tutti i volontari in Corso Vittorio Emanuele, l’Artigiano è molto sorridente e sempre preso a comporre i suoi bracciali colorati, il Sagace che ci rimprovera sempre di visitare tutte le bellezze che abbiamo in Italia prima di andare a “buttare i soldi all’estero” e il Diplomatico che spazia tra discorsi sulla politica, sulla psicologia e sulla scienza.

Il tempo vola ed è già ora di salutarli.

Nei momenti tristi, ricordate di un vostro pensiero felice e…volate!

Resoconto di Carlo



Leave a Reply

Pubblicato il: 19 Marzo 2018 alle 12:16 pm