Mercoledì

Tornerei in strada altre mille volte ancora – Mercoledì 6 settembre

Come ogni mercoledì, ci ritroviamo puntuali alle 20 in piazza del Duomo per trascorrere una nuova serata in compagnia di quella che ormai ci piace chiamare la nostra famiglia di strada. Questa settimana, approfittando che la fine delle vacanze estive ha permesso a più volontari di partecipare all’uscita, riprendiamo il consueto giro nei dintorni con una parte del gruppo. Mentre alcuni volontari si incamminano verso Mango quindi, ci addentriamo nelle viuzze del centro per fare la conoscenza di nuovi senzatetto, bisognosi di aiuto o semplicemente desiderosi di trascorrere una serata in compagnia 🙂

Giunti davanti alla Hoepli incontriamo nella sua solita postazione l’Ortolano, spiritoso come sempre nonostante ci racconti che la sua costante bronchite lo ha bloccato in ospedale per tutto il mese di agosto impedendogli così di partire per la sua amata Puglia, per la quale aveva già comperato i biglietti del treno.
Inaspettatamente si intromette nella conversazione il Marinaio: è un uomo anziano – probabilmente lo è molto meno di quello che la sua faccia stanca e vissuta fa credere – che solitamente dorme in Stazione Centrale ma che ogni tanto viene a passeggiare in Piazza Duomo, dove ci spiega che può incontrare più persone e si sente meno in pericolo. Il suo sorriso è contagioso e insistiamo affinché venga con noi a fare la conoscenza anche della parte rimanente del gruppo.

Così raggiungiamo i nostri amici che ritroviamo intenti a chiacchierare e scherzare insieme, nonostante le innumerevoli difficoltà che devono quotidianamente affrontare: che si tratti di una proposta di lavoro scorretta, di una pensione erogata in ritardo o di una causa pendente con la ex moglie, sappiamo che ciascuno di loro sta combattendo una dura battaglia e sentirli ridere dimenticandosi momentaneamente della loro situazione ci riempie il cuore di felicità.
Da Mango il Marinaio riceve una splendida accoglienza, non solo – come prevedibile – dagli altri volontari ma anche – e soprattutto! – dagli stessi senzatetto, che per primi gli danno indicazioni su come accedere ai dormitori e lo informano sulle diverse associazioni della zona che regalano vestiti e alimenti.
Una bellissima dimostrazione di solidarietà e di genuinità, che non può lasciarci certo indifferenti.

Di questa serata carica di emozioni vogliamo lasciarvi un’ultima testimonianza, questa volta del Razionale.
Il nostro caro amico infatti, dopo averci confidato di aver ritrovato la voglia di scrivere un libro autobiografico nel quale poter raccontare la propria esperienza, si abbandona a una serie di ricordi che custodisce della sua vita in strada: racconti di sguardi profondi, in grado di racchiudere più di lunghi discorsi, di sorrisi e di strette di mano, di bambini spontanei e di adulti generosi.
Terminato questo flusso di coscienza il Razionale si gira, e guardarci negli occhi afferma “Per vivere queste emozioni tornerei in strada alte cento volte ancora”.

Ci vediamo mercoledì prossimo, noi vi aspettiamo <3



Leave a Reply

Pubblicato il: 11 Settembre 2017 alle 7:55 am