Mercoledì

TI PRESENTO UN’AMICA – mercoledì 1 novembre

Come tutti i mercoledì ci ritroviamo puntuali in corso Vittorio Emanuele.
Giornata di Tutti i Santi: c’è chi torna a casa dopo una gita fuori porta e chi si accinge a partire per il Ponte. Tra questi ultimi, con nostra immensa gioia, c’è il Sagace, che con lo stipendio del suo nuovo lavoro è riuscito a comprare il tanto atteso biglietto per Taranto, la sua città natale, dove ancora vive la sua amata mamma.
Il treno parte tra poche ore ma il Sagace non ha desistito dal venirci a fare un saluto al volo e dal ricordarci, orgoglioso, della sua imminente partenza. “Salutatemi tutti!” dice allontanandosi con un sorriso a trentadue denti e un trolley nero in mano.
Anche questo mercoledì il gruppo si amplia. Una nuova volontaria viene subito accolta dai nostri amici Senzatetto con tutto il calore e la simpatia che da sempre li contraddistinguono: il Broker rispolvera immediatamente il suo catalogo di frasi d’amore, e pronunciandogliele lancia occhiate di intesa a quei volontari che ormai gliele hanno sentite ripetere tantissime volte; lArtigiano le mostra le sue belle creazioni; il Concierge si lamenta dei suoi affanni e nel farlo subito le ruba un’affettuosa risata per la goffezza che lo contraddistingue e che tanto ci ha fatto affezionare a lui; D’Artagnan le racconta frammenti di vita svelando immediatamente la sua loquacità. “Però la prossima volta raccontate voi una storia a me!” ci raccomanda a fine serata. Noi annuiamo, consapevoli del fatto che anche il prossimo mercoledì la sua parlantina prevarrà sulla nostra 😉

Non siamo però i soli a fare le presentazioni. Stasera infatti il Pugile è in compagnia dell’Infermiera, una simpatica signora sulla cinquantina venuta a conoscerci di persona dopo aver sentito tanto parlare di noi dall’amico. Dopo aver perso il lavoro come infermiera e aver girato numerosi dormitori, vive oggi temporaneamente in un alloggio di fortuna. Divorziata, ha un figlio a cui è molto affezionata e che lavora come militare, che mensilmente la aiuta economicamente. L’Infermiera è un fiume in piena e ci travolge con una moltitudine di domande e di racconti sulla sua vita. Quando la salutiamo non possiamo fare altro che raccomandarle di tornare a rallegrarci anche le prossime serate!!!

La serata volge lentamente verso la sua conclusione e anche questo mercoledì sera torniamo a casa felici, portando con noi i sorrisi dei vecchi amici e quelli delle persone appena conosciute, sempre più convinti del fatto che non ci sia esperienza più bella di quella dell’incontro e della condivisione  <3



Leave a Reply

Pubblicato il: 6 Novembre 2017 alle 8:26 am