MORIRE DI SOLITUDINE E DI FREDDO

In questi giorni si sono succedute una dopo l’altra drammatiche notizie riguardanti la morte per ipotermia di diverse persone senza fissa dimora. Il 2 gennaio è deceduto, in zona Porta Nuova a Milano, un sessantenne romeno; lo stesso giorno, a Roma, è morto un cinquantenne polacco trovato senza vita su di una panchina nel quartiere Ardeatino.   Sempre a Roma, il giorno successivo, sulle rive del Tevere, si è rinvenuto un altro senzatetto privo di vita.

MORIRE DI SOLITUDINE E DI FREDDO

Si può vivere 24 ore su 24 al freddo? –  mercoledì 9 novembre

Si, è arrivato il freddo. Questo mercoledì ce ne siamo proprio accorti. Basta guardarci l’un l’altro per vedere come tutti o quasi tutti abbiamo fatto il famoso cambio dell’armadio, con la conseguente riapparsa di cappotti pesanti, piumini, giacche invernali e chi ne ha più ne metta.

Ma in strada cosa succede?

Alcuni senzatetto “veterani” sono corsi subito ai ripari recandosi nei centri aiuto del Comune per trovare degli indumenti adatti alle basse temperature, altri invece non sono stati altrettanto lungimiranti e negli ultimi giorni hanno sofferto il freddo (in queste notti la temperatura a Milano è scesa fino 3 gradi).

Si può vivere 24 ore su 24 al freddo? –  mercoledì 9 novembre