Mercoledì

Sognando il sole – mercoledì 30 novembre

Un freddo quasi insopportabile, una piazza Duomo in frenetica attività “natalizia”, l’ergersi di alberi immensi, con azzardate radici nel cemento, lo sfavillio di luci che pendono dalle nostre teste.

Decidiamo per un attimo di lasciarci alle spalle questo “centro del mondo”, per esplorare la limitrofa piazza Cordusio.
Passiamo la prima parte della nostra serata con due simpatiche signore che si sono conosciute anni e anni fa nella Capitale e non si sono mai separate, neanche quando la vita le ha portate a Milano.

Amabili, scherzose, si divertono a punzecchiarsi a vicenda per poi riderci su.
Poi arriva un sogno, un sogno caldo e lontano, che ad un tratto scioglie il gelo, ormai sprofondato nelle nostre ossa…c’è una casa che le aspetta a Napoli, forse c’è anche un lavoro, forse c’è una vita migliore. Il viaggio della speranza è previsto per i giorni successivi e noi speriamo con tutto il cuore che si realizzi veramente.

img_20161130_194738_1480581553250

Torniamo sui nostri passi e troviamo ad aspettarci in corso Vittorio Emanuele i nostri vecchi amici e qualche nuova conoscenza.
Si parla di politica, di politici e dell’imminente referendum, c’è chi ci spinge ad andare a votare, chi mostra la sua disillusione, chi vorrebbe far sentire la sua voce.
Poi anche qui arriva il caldo e il mare, di un’Italia che pare lontanissima e così ci perdiamo nelle parole del “Sagace” e dell’ “Attore“, e percorriamo la Puglia, da Bari fino al Salento, passando per Alberobello e Ostuni, soggiornando in un trullo e ammirando la città Bianca.
Tutto pare così vivo, così concreto, che per un attimo anche le sofferenze e i disagi sembrano poter scomparire come in una calda giornata di sole.

Ma noi sappiamo che un giorno potrà davvero essere così, e ai nostri amici auguriamo una meritata “serenità”.



Leave a Reply

Pubblicato il: 5 Dicembre 2016 alle 10:57 am