Mercoledì

“Scusa? Cos’è [!N]Difference?”

Non uso molto Facebook. Per qualche anno ne sono rimasto fuori. Ricordo che mi convinsi ad abbandonarlo dopo un commento fatto da una mia compagna di Liceo; non accettava il fatto che non avessi confermato la sua richiesta di amicizia.
Poi, dopo qualche anno, vidi il film “The Social Network” ed immediatamente ripresi a riflettere su questo tema. Mi ricordai del mio periodo di studi universitari in Islanda, dove trascorsi alcuni tra i più bei momenti della mia vita, imparando a conoscere meglio le mie emozioni ed affrontando per la prima volta anche la solitudine.

Il Network, la Rete, fu per me e per la prima volta, realmente social e mi permise di colmare quel senso di solitudine che stavo provando. Così decisi di riprovarci. Mi ero convinto di poter utilizzare il mezzo, Facebook, in maniera costruttiva rispettando l’idea che mi sono fatto della parola Social: “di aggregazione”.
Avevo ragione e ci sono riuscito. In Rete c’è di tutto, è un mezzo  anarchico e mascherato. Quindi, le persone mostrano il loro peggio ed il loro meglio, il male ed il bene. Fortunatamente di bene ce ne è molto.
E poi, un giorno vedo un post un po’ strano, semplice, pulito e diverso dagli altri: “[!N]Difference”, che ti guarda negli occhi. Attraverso lo schermo, attraverso un viso. Ti osserva: sono due occhi educati, penetranti ed assertivi con un logo accattivante e moderno. “La solita pubblicità che sfrutta le emozioni per avvicinarti a contenuti che non contengono. Passa oltre Gianpaolo”, mi sono detto.
E così feci.
Ogni tanto tornava, quel post. Erano passate ormai settimane dalla prima volta che lo incontrai. Ma non potevo dimenticare quello sguardo, ne ero attratto e dentro di me sentivo che dovevo capire di più; sapevo già in qualche modo che non era pubblicità e che non ne sarei stato deluso.
Devo confessarvi una cosa: dopo 6 o 7 volte capisco subito! Il concetto non mi era infatti chiaro. Poi mi accorsi che a questo profilo era legata una mia conoscenza e decisi che lei me lo avrebbe spiegato.
Così, alla prima occasione, glielo chiesi: “scusa? Cosa è“[!N]Difference”?” Ottenni la risposta che cercavo.
Ok, ci sto! La Differenza all’Indifferenza.
“[!N]Difference” è speciale perché aiuta le persone a stare meglio. Chi ne ha bisogno, i senza tetto, e chi pensa (forse) di non averne, i volontari. Crea aggregazione ed è Social; non perché lo trovi su Facebook bensì perché con sorrisi e semplicità, abbatte le barriere dell’indifferenza aggregando le persone, gli sconosciuti.
La mancanza, spesso ostentata, di partecipazione o d’interesse  ti rende apatico e solo. Ecco perché passare del tempo con i senzatetto, chiacchierando con loro di calcio; facendosi interrogare da loro come se fossi a “Chi vuol essere milionario” (ricordandoti continuamente che hai studiato inutilmente perché non sai mai niente… 🙂 ); discutendo di musica e di tutti i vincitori delle edizioni di Sanremo.
Riflettendo su quali siano le forze universali che governano il nostro agire, ti permette di colmare questa mancanza. Il motore dell’agire è la motivazione e quando capita di averne poca, hai bisogno di qualcuno che si accorga di te e del tuo stato, che ti dia fiducia e non sia indifferente alle tue emozioni. Se non ti giudica ma ti sorride, tornerai ad agire più forte e Social di prima!
Testimonianza di Gianpaolo


Leave a Reply

Pubblicato il: 17 Dicembre 2018 alle 11:23 am