Mercoledì

Ricordi d’infanzia – Mercoledì 9 Agosto

Quest’anno l’estate è imprevedibile, capita così che sia fredda e ventosa, quasi autunnale.
Esattamente così è questo mercoledì, quasi da non essere neanche un sollievo alle temutissime alte temperature.
Ma la popolazione di Corso Vittorio Emanuele non si lascia sorprendere dalle condizioni climatiche, e si fa trovare nelle sue consuete attività: gli artisti di strada, quasi moltiplicati, intrattengono i passanti con repertori classici o rivisitati, i turisti, sempre presenti, inframezzano il loro shopping con un aperitivo, una cena o un gelato; i nostri amici, invece, come ogni mercoledì, ci aspettano nella solita porzione di corso, davanti alla vetrina di Mango.


Troviamo subito l’Artigiano e il Girovago con i quali ci mettiamo a ricordare il tempo in cui ciascuno di noi andava a scuola. Tempi lontani che ancora custodiscono aneddoti spassosi che con il passare degli anni hanno perso tutti i temuti rimproveri per lasciare spazio alla leggerezza dell’essere bambino.
Scopriamo un Girovago saggiamente poco amante delle materie tecniche, che preferiva ammettere davanti alla maestra e al suo blocco da disegno bianco di essere negato con le prospettive piuttosto che arrampicarsi su improbabili scuse; che dopo essersi sostituito ai genitori, con giustificazioni falsificate, ma frequentissime, si è ritrovato a non avere più pagine a disposizione nel libretto! 🙂
Anche noi abbiamo raccontato i nostri anni di scuola, e così, un’altra serata tra amici trascorre piacevole.

Troviamo ad attenderci anche il consueto Sagace, con un amico, che sta seguendo un percorso di un’associazione territoriale, per il recupero e l’inserimento nel mondo del lavoro.
Entrambi sono una dimostrazione di volontà e costanza per rimettersi in gioco e non demordere, aspetti che noi amiamo molto nei nostri amici, e che vogliamo alimentare e incoraggiare.

Incontriamo, dopo qualche mercoledì di assenza anche il Poeta, che ci delizia con i suoi temi dai risvolti poetici, sulle terre dell’Inghilterra e del nord della Francia e con il quale riflettiamo sulla frenesia della città e sul fatto che l’estate dovrebbe servire anche per poter lasciare Milano e provare a ritrovare se stessi e i propri pensieri in luoghi più calmi e riflessivi.

Ci ritroviamo con un altro resoconto mercoledì 23 Agosto, nel frattempo ci auguriamo che abbiate passato un Buon Ferragosto!



Leave a Reply

Pubblicato il: 15 Agosto 2017 alle 5:01 pm