Blog Listing

Mercoledì 1 Giugno 2016

Bentrovati,
quella di stasera è stata un’uscita particolare, dove ci siamo trovati di fronte alle contraddizioni della vita di strada.

Abbiamo ritrovato i due senzatetto rumeni conosciuti qualche tempo fa, e, ancora oggi, fanno fatica ad ambientarsi e ad usufruire degli aiuti che distribuiscono le varie associazioni che operano in città.


Ci raccontano che spesso assistono a risse e furti, e per paura di finirci in mezzo, evitano moltissimi luoghi di ritrovo delle persone più svantaggiate, mense comprese.
In questo modo si sono un po’ isolati e passano la maggior parte della giornata dietro una colonna di un portico in zona San Babila, dove poi, alla sera, dormono.

Sono venuti in Italia per cercare un lavoro per sfamare i loro figli, ancora in Romania, aggiungono che la paga rumena è sempre più bassa, e non permette di mantenere una famiglia. Vorrebbero trovare un’occupazione, e ci fanno capire quanto preferiscano un lavoro, anche stancante piuttosto che chiedere l’elemosina.

Insieme a loro abbiamo conosciuto un anziano connazionale, che, lasciata la Romania molti anni addietro, ha trovato come sopravvivere a Milano. L’abbiamo trovato nei pressi dei due ragazzi, perchè a volte li aiuta con la lingua e con qualche informazione logistica. Lui stesso non si spiega la reticenza dei due ragazzi a cercare aiuto, forse le perdita dei documenti e i brutti incontri li fanno desistere.

Siamo poi andati a salutare L’Artigiano e Il Razionale e abbiamo parlato con loro dei numerosissimi dormitori presenti in città. Abbiamo così scoperto che quando una persona ha bisogno di un posto dove dormire, non può scegliere dove andare, ma le viene assegnato un letto sulla base delle liste che possiedono Caritas Ambrosiana e CASC – Centro Aiuto Stazione Centrale.
Inoltre i dormitori spesso non offrono il servizio tutto l’anno, ma soltanto durante la cosiddetta “emergenza freddo”, che finisce a Marzo. Alcuni di questi poi sono a pagamento.
Fanno eccezione a questa procedura le associazioni private, il cui nome non figura sulle liste, che quindi operano in maniera diversa.

Continueremo a informarci e a raccogliere informazioni dai nostri amici e vi aspettiamo sul campo con noi!

 



Leave a Reply

Pubblicato il: 1 Giugno 2016 alle 1:49 pm