Mercoledì

La spiritualità in strada (tra sogni e previsioni) – mercoledì 20 luglio

Questo mercoledì (stessa ora, stesso posto, stesso McDonald’s :)) incamminandoci sul corso abbiamo incontrato tanti amici-senzatetto durante la serata.

Primo tra tutti il dolcissimo Pensionato di 92 anni (conosciuto mercoledì 6 luglio) che con i suoi modi e i suoi racconti ci ha letteralmente rapiti portandoci ad ascoltalo, senza mai interromperlo, all’interno del suo bellissimo sogno che, in cuor suo, spera diventi realtà.

Ci ha infatti raccontato che nel suo sogno-realtà un giovane benefattore lo fermava in mezzo alla sua strada (ossia nella sua casa) offrendogli la salvezza: tanti soldi quanti bastano per affrontare serenamente la sua vecchiaia.

Ma ciò che ci ha colpiti non è stato questo – che come tutti voi potrete pensare, si tratta di un sogno così banale da essere quasi un desiderio – ma è stato il proseguo del suo racconto.

Il Pensionato infatti ci ha poi lasciati a bocca aperta quando ci ha comunicato che, svegliandosi dal sogno, ha ringraziato Dio per la sua forte fede perché dopo aver ricevuto i soldi dal misterioso benefattore ha deciso di dividere il “bottino” con tutti i suoi amici-senzatetto.

La morale viene da sé: quando vivi in strada niente è tuo, al punto che quando ricevi un regalo non potrai mai più fare a meno di condividerlo con gli altri con cui dividi la tua stessa casa.

Possiamo dire che tutta la serata ha avuto un risvolto abbastanza spirituale in quanto subito dopo siamo andati nel punto in cui vive il caro Artigiano, ovverosia il luogo che è diventato il punto di ritrovo tra noi e i senzatetto della zona, e lì il nostro amico, armato di tarocchi, ci ha letto il nostro futuro nel bene, ma anche nel male (apprezziamo la sincerità :/).

Nel frattempo è passato a salutarci l’ex-broker che ha esordito facendo una divertente analisi personale su alcune nostre nuove volontarie (leggendo i loro occhi) e azzeccando tratti della loro vita e personalità.

Tirando quindi le somme della serata, possiamo solo dire che è stata incredibile e che ci ha fatto scoprire un aspetto più profondo della vita di strada, e, come dice sempre l’ex broker: “vivendo in strada si scoprono i veri valori e le sfumature personali delle persone”.

Ma la serata non era ancora finita, infatti abbiamo incrociato il Poeta, l’Attore, la Mamma e il Razionale e proprio quest’ultimo ci ha confessato il suo sogno: poter tornare come un tempo a mangiare una bella pizza seduti in un ristorante.

Noi il sogno ce lo siamo appuntati e voi sicuramente avrete già capito…

Ci vediamo il prossimo mercoledì…magari seduti in una bella pizzeria ;)!



Leave a Reply

Pubblicato il: 24 Luglio 2016 alle 6:46 pm