Mercoledì

La prova del nove – Mercoledì 23 Agosto

Ecco tornati al nostro appuntamento settimanale.

Questo mercoledì è stato particolarmente significativo per l’attività settimana che portiamo avanti da ormai 2 anni.

Arriviamo puntuali come sempre in corso Vittorio Emanuele ed ad attenderci impazienti troviamo “Il Broker“, “Il Sagace” e “L’Artigiano“.

Questa volta il nostro amato “Broker” è accompagnato da un amico molto simpatico: “il Nobile“.
Il Nobile” ha 45 anni. Era un commerciante, stoccava merce. Circa tre anni fa non gli pagano una grossa somma di denaro e lui per un po’ comincia a usare i suoi soldi che ben presto finisce, impegna il suo rolex e finisce in strada.
Dorme dei mesi a linate con “Mario Bros” e successivamente si sposta in Mambretti e si avvicina al progetto Arca. Comincia a fare le pulizie per progetto Arca, lo pagano coi voucher e al primo stipendio già lascia il posto letto nel dormitorio e prende in affitto una stanza.


Ottiene finalmente un contratto a tempo indeterminato e un anno fa gli propongono di essere coordinatore di tutti e 26 gli addetti alle pulizie dei 10 centri milanesi Arca.
Poco tempo fa, con un po’ di risparmi, è riuscito a disimpegnare il rolex, essendo un regalo dei genitori a cui è molto legato.
Dopo questa esperienza in strada ha a cuore i senzatetto e i migranti, capisce i loro bisogni e se ne prende cura anche se non è la sua sua prima occupazione lavorativa nel progetto Arca.

Le chiacchiere continuano e “Mario Bros” ci racconta brevemente le sue preoccupazioni di questi mesi. Sua mamma è malata e lui è diabetico. E’ una persona caratterialmente vivace, ma a volte anche nervosa e questo lo ha portato a discutere con diverse persone e ad essere allontanato ancora di più.

E’ qui che interviene “il Sagace” assieme al “Broker” con un grande insegnamento.

Mario – dice “il Sagace” – non devi comportarti così con le persone, non dovresti innervosirti e trattare male gli altri perché poi si allontanano da te e non ti aiutano. Vedi, noi dobbiamo dire solo grazie alle persone che ogni giorno ci portano qualcosa per andare avanti, se non ci fossero loro, staremmo molto peggio.

Vedi – continua “il Sagace” – questi ragazzi di Indifference dedicano tutte le settimane 2 ore del loro prezioso tempo per parlare con noi, per ascoltarci, per farci sfogare e per farci ridere. Oggi siamo amici, siamo un gruppo e so che noi possiamo contare su di loro, pensa che il mercoledì vengo apposta solo per vederli. Hanno organizzato delle pizzate tutti assieme, il cinema e ben due volte il gelato.

Mario Bros“, lo ascolta e lo ringrazia e tutti assieme lo aspetteremo il prossimo mercoledì per averlo con noi in gruppo e ridere assieme.

Queste parole sono state la prova del nove del fatto che siamo riusciti a trasmettere esattamente il nostro obiettivo e che è molto apprezzato. Una soddisfazione grande che non può far altro che accrescere la nostra voglia di continuare questa meravigliosa avventura.

Al prossimo mercoledì.



Leave a Reply

Pubblicato il: 29 Agosto 2017 alle 10:03 am