mercoledì

La prima chiacchierata con un senzatetto

Sono passati quasi 3 anni e più di 60 persone fanno parte di [!N]Difference.
Oggi vogliamo rispondere ad una delle domande che ci vengono poste dai volontari prima di vivere la loro prima uscita e la loro prima chiacchierata con un senzatetto.

Ma voi come fate per avere il primo approccio con un senzatetto?

[!N]Difference nasce con lo scopo di creare un rapporto, un’amicizia che si rafforza settimana dopo settimana, ma come ogni rapporto ha sempre un inizio da affrontare. Molte persone sono spaventate e bloccate nel fare il primo passo e iniziare a parlare con persone che non conoscono, sopratutto se non si trovano in un contesto che li aiuti ad avere un primo approccio.

Non è mai facile vincere la timidezza e fermarsi a chiacchierare con uno sconosciuto, ma proprio questo piccolo sforzo può fare la differenza. La condizione in cui vivono tutti i senzatetto è governata dalla solitudine e dalla paura di essere delusi nuovamente dalle persone e dalla vita. Con un semplice sorriso e un saluto si possono porre le basi per una grande amicizia, che arricchisce entrambi nel tempo e che si trasforma in un aiuto concreto e utile tanto quanto l’enorme lavoro che fanno tutte le Onlus sul territorio.

Prendi il respiro, sorridi e allunga la mano per presentartiquesto è quello che dovremmo cercare di fare con le persone in difficoltà scoprendo ogni volta che dovremo metterci solo in ascolto e lasciare che liberino il loro sfrenato bisogno di parlare con qualcuno.

È fondamentale però tenere sempre presente di non promettere mai nulla che non siamo sicuri di poter soddisfare perché ogni nostra parola va accompagnata da fatti concreti, costanti e semplici.

La prima volta non si scorda mai, recita un detto famoso e noi di [!N]Difference cercheremo di renderla unica.

 



Leave a Reply

Pubblicato il: 29 Maggio 2018 alle 10:38 pm