Mercoledì

La prima notte che ho dormito nella mia nuova casa ho dormito per terra

“La prima notte che ho dormito nella mia nuova casa ho dormito per terra. Non mi vergogno a dirlo. Ma dopo aver passato tutti questi anni dormendo sulla strada non riuscivo più a dormire in un letto”.

Parole come queste non si scordano tanto facilmente, né tantomeno si può dimenticare lo sguardo con il quale sono state pronunciate.

In più di due anni di [!N]Difference, oltre ai tanti, troppi racconti di persone rimaste all’improvviso senza nulla un po’ a causa di loro errori e un po’ per le avversità della vita, è capitato anche, fortunatamente, di sentire storie di rivalsa, di persone che hanno scelto di ribellarsi a quel destino che sembrava ormai scritto e che, armate di determinazione e di tantissima pazienza, alla fine hanno vinto.
Lo sguardo di chi ce l’ha fatta è davvero inestimabile, perché racchiude in sé la stanchezza di chi non ce la fa più a lottare e al contempo quella timida fierezza di chi improvvisamente realizza che può smettere di farlo.

Ascoltare le testimonianze di queste persone è un’emozione fortissima, che vi auguro di provare almeno una volta. Allo stesso tempo, però, vi anticipo che vi farà sentire piccoli e in imbarazzo, perché realizzerete che quei dettagli a cui per una vita non avete dato la minima importanza per alcune persone significano tutto.

Chi di voi, mettendosi una mano in tasca, si è soffermato ad analizzare la forma frastagliata delle chiavi di casa o, estraendole davanti al proprio portone, ha ascoltato il loro tintinnio estraendole dai pantaloni?
Chi di voi, sdraiandosi a letto a tarda notte, ha indugiato ad addormentarsi per la consistenza del materasso sotto la propria schiena?

Io, personalmente, non l’ho mai fatto. Almeno non prima di aver parlato con A. quella sera che impugnava orgoglioso il suo mazzo di chiavi, o con S. dopo che aveva ottenuto il tanto atteso alloggio popolare.

Mentirei se dicessi che da quella volta lo faccio sempre, ma sicuramente conoscerli mi ha insegnato a prestare maggiore attenzione ad alcuni dettagli della mia quotidianità, specie quelli all’apparenza più piccoli e che ho sempre dato per scontato.



Leave a Reply

Pubblicato il: 7 Maggio 2018 alle 7:47 am