Mercoledì

La misteriosa voce amica – mercoledì 1 marzo

Il mercoledì di Indifference ha visto ormai tutte le stagioni e tutte le festività e così, dopo il Natale e l’Epifania, oggi è compito del Carnevale accompagnarci nella nostra uscita serale. Tra luci, musiche e maschere, un gruppetto si dirige direttamente al punto di ritrovo, Mango; i restanti si incamminano invece per le viuzze del centro per salutare quei senzatetto un po’ più restii a muoversi dalla loro postazione abituale.

Ad aspettarci dietro l’angolo troviamo subito Sandra e Raimondo, la coppia di senzatetto arrivata da poche settimane dalla Romania. Sono dolci e ospitali ma ancora visibilmente confusi e disorientati. Non conoscono strutture su cui fare affidamento e la loro difficoltà a comprendere l’italiano rende il tutto ancora più complesso.

Noi purtroppo non parliamo il rumeno ma siamo sicuramente in grado di sfruttare la tecnologia, motivo per cui decidiamo di affidare al microfono di Google Traduttore l’arduo compito di infrangere per noi la barriera della lingua e di consigliare loro una mensa dove poter trovare ristoro. Avreste dovuto vedere la gioia di Raimondo quando finalmente ha capito ciò che tentavamo di spiegargli e l’entusiasmo con cui ha più volte ringraziato la misteriosa voce amica che usciva dal telefono!

Altra tappa altro temperamento: è la volta dell’Ortolano, che con la sua stretta pronuncia barese non smette di mai ironizzare sulla sua vita e sulle sue numerose peripezie, incluso il ricovero in ospedale di qualche giorno fa. L’Ortolano ha però un carattere forte e un fisico della stessa tempra: “Non è ancora la mia ora” ride ripetendoci la sua battuta preferita sulla morte, “non è ancora il momento di andare a Lambrate affianco alla mia Sandra” recita alludendo al luogo di sepoltura della famosa attrice.

Da Mango le prime attenzioni sono per l’Artigiano e per il suo compleanno. Ci racconta infatti di aver festeggiato in compagnia di un amico, che per la ricorrenza ha insistito per invitarlo al ristorante regalandogli una meravigliosa cena insieme.

La serata scorre in compagnia del Poeta, del Sagace, del Broker, del Concierge e dei Fidanzati. Ci raggiunge anche l’Animalista, il giovane senzatetto conosciuto a dicembre per le vie del centro in compagnia del suo fedele amico a quattro zampe. Sorride, come raramente aveva fatto nelle scorse serate, e ci racconta di aver trovato parte di quella voglia di rimettersi in gioco ormai persa da tempo, grazie a un signore più grande conosciuto in strada qualche tempo fa e dal quale non si è più separato, che subito ci presenta con orgoglio.

Sul finire conosciamo poi “l’Economista”. Laurea e master alle spalle, l’Economista ha ricoperto posizioni di rilievo prima che la società per cui lavorava fallisse e il personale fosse improvvisamente licenziato.  Ascoltiamo attoniti l’ennesima storia di come la perdita del lavoro possa negli anni arrivare a compromettere un’esistenza intera. Quella dell’Economista è però anche una testimonianza di grande dignità e coraggio: ci racconta infatti di continuare a vedere suo figlio periodicamente e di dare alla ex moglie gli alimenti concordati; nonché di continuare a cercare un impiego che lo possa sollevare da questa situazione.

Ci vediamo mercoledì prossimo, in compagnia delle vecchie e delle nuove conoscenze fatte stasera. Stesso posto, stessa ora…e con un piccolo regalo per i nostri amici senzatetto! 😉



Leave a Reply

Pubblicato il: 6 Marzo 2017 alle 12:58 pm